Il femminismo

L’uso intrinseco forbiale della metasintassi nel paradigma degli sterotipi accentuati nell’omonimia granulare di genere afflisso nei contesti proverbiali del femminismo storico, supplisce nella incarnazione dei supplì di antica memoria de tor vergata. Il patriarcato generalista della misoginia atavica strutturata nella dimensione gerarchica dei padri padrigni padroni padroncini pad iPad del 18° secolo affligge ancora le generazioni odierne costrittamente nei sufflugi affermativi che una buona parte nell’andamento lento, andamento lento, vieni, vieni con me (eh oh), vieni, vieni con me (eh oh). Alelai alelai alelai viene appresso a me.

De Piscopo, nei suoi trattati, aveva già all’epoca individuato l’inesplecabile formaggiosità del groviera mangiato dalle donne nella sera, ma fu solo nel 21° secolo che la forma prese forma e le donne dalle piazze si spostarono nei centri commerciali di periferia dove i tram non vanno avanti più. Ma facciamo un passo indietro: Stanislao Marsisti nel suo trattato “Pari o dispari?  Sasso, forbice, carta”  aveva già delineato nella sua mente quello che il movimento di li a poco avrebbe realizzato anche nei paesi latini: un movimiento sexy, una mano en la cintura.

Ma cosa è successo poi? Perché “la donna la donna la donna o l’omo?” non sono riusciti a portare avanti unitariamente le lotte nel fango arrapanti camionisti slavi di dubbia moralità e si sono scissi in diramanti diramazioni che contraddicono la natura stessa della libertà?  In tutta onestà la visione apocongeica  di alcune amazzoni storicamente compromesse nella Ciliaca antica, richiama la fermezza del tamburo di Maracaibo ancora udibile nelle balere estive (a volte un temporale non ci faceva uscire).
Per me il femminismo è e resterà questo.

IMG_20170825_194644.jpg

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...