50 sfumature di cacio (slave to love)

Ogni volta che con la grattugia trasformo il grana in minuscoli fiocchi da depositare nelle mie pietanze penso alla storia di Andrea. Andrea è colui che voi comuni mortali a corto di erotismo caseario potreste definire un mio caro amico, ma io non ho amici, l’amicizia è un rapporto che mi sta stretto come un corsetto del ‘700 e io alla mia libera vita, oje vita, oje vita mia, oje core ‘e chistu core, ci tengo. Per me lui è solo un giovane uomo con cui trascorro ore liete fra sesso e degustazioni di formaggi, preferibilmente in contemporanea.

Tempo fa mi raccontò della sua relazione con una manager del nord est tale Tatiana, una cougar dal bel sedere che sta bene con il cacio e con le pere. Andrea si stava affacciando al mondo del lavoro e seppur aveva avuto esperienze con varie donne di varie forme, formaggi, ed estrazione sociale non aveva mai avuto avventure con persone molto più grandi li lui. Si conobbero durante una riunione aziendale, una delle tante riunioni in cui tutti guardano lo smartphone o le tette delle segretarie con gli occhiali che si fanno sposare dagli avvocati. Durante un break si ritrovarono insieme di fronte alla macchinetta del caffè, lui, gentile come sempre, si offrì di offrire il caffè, lei lo guardò da cima a fondo e gli offrì di diventare il suo schiavo. Iniziarono così una relazione piccante come il caciocavallo pugliese. Si ritrovavamo spesso a casa di lei persi nel senso del possesso che fu pre-alessandrino, nel camembert e in altri formaggi stagionati. Lui aveva imparato ad essere mansueto e servizievole, lei si divertiva a dargli svariati ordini come leccarle gli stivali di di pelle lucida neri o metterle a posto l’archivio e la posta in partenza. La loro fu una bella relazione, lei lo teneva legato a sé con un guinzaglio e lui la leccava in tutti i modi, in tutti i luoghi e in tutti i laghi. Devo dire grazie a Tatiana se anche io oggi posso godere delle prestazioni di questo mio umile servitore,  Andrea è una compagnia federe, ubbidiente, mi porta sempre il giornale la mattina e non devo neanche portarlo fuori per farlo pisciare.

goti1

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...